Non c'era una volta

Le Favole a puntate di un Papà più unico che raro,
non a caso si chiama Dad One

La Principessa Dorella e altri Misteriosi Personaggi

Non c'era una volta...
Lo so, le favole non iniziano così.
Ma questa è una favola?
Chi lo sa?
Se una volta non c'era, forse c'è adesso. O forse c'è sempre stata.
Perché le favole esistono da sempre e per sempre, non per una volta e basta.
Quindi noi partiamo così: non c'era una volta.
E poi si vedrà.
Anche perché le favole spesso iniziano, poi si trasformano, si sviluppano, crescono, cambiano... un po' come i bambini.
E finché ci sarà posto nel cuore per una favola...ecco che davvero "non c'era una volta..."

Ma c'è sempre.

La Principessa Dorella

La Principessa Dorella era sicuramente Bella.
Bella davvero, come una stella. No, tranquilli non è una favola in rima, ma è proprio vero che era così.
D'altra parte, nelle favole, tutte le principesse sono belle, avete mai sentito qualcuno che raccontasse di principesse brutte?
Sinceramente non ricordo se era bruna o bionda. O se, magari, aveva i capelli rossi.
So solo che era bella.
Ma non era solo bella. Era anche intelligente, educata, molto sportiva e non se la tirava per niente.
Amava molto andare a cavallo. Ne aveva diversi nella scuderia del suo castello, ma solo uno era il suo preferito. Si chiamava Nemello ed era, ovviamente, molto, ma molto bello... anche perché una principessa bella che si rispetti, deve avere, senza alcun dubbio, un cavallo altrettanto bello.

Ovviamente Dorella viveva in un castello... no, non molto bello (ci siete rimasti male eh?), ma solo un semplice castello. Uno di quei castelli normali, con le torri, le scale, il ponte levatoio e le guardie di sentinella..

La principessa Dorella viveva là.

Si alzava al mattino, faceva colazione, si lavava il naso e le orecchie (anche le principesse lo fanno...), si vestiva e poi correva subito nelle scuderie e, dopo aver accarezzato tutti i suoi cavalli, saliva in groppa al suo Nemello e via a galoppare nei prati e nella foresta.

Passava così buona parte della mattina. Poi, tornata a casa, si faceva una bella doccia (era una tipa piuttosto pulita...), mangiava qualcosa e poi si dedicava alle sue attività preferite: leggeva, suonava, telefonava, usciva con le amiche, dipingeva, cucinava... insomma faceva un po' tutte quelle cose che tante donne fanno, anche se non sono principesse.

D'altra parte, Dorella non era davvero il tipo di principessa da stare tutto il giorno a canticchiare con i passerotti o a pettinarsi i lunghi capelli... anche perché, e questo lo so per certo, li aveva piuttosto corti e faceva davvero presto a sistemarseli.

Dorella era, insomma, una principessa dinamica ed attiva, assai curiosa e sempre in movimento. Non era molto facile starle dietro. Ne sapevano qualcosa le cameriere ed il maggiordomo, che avevano il loro bel da fare durante tutta la giornata.

Cosa volete sapere ancora? Ah si... Aveva anche un fidanzato, che abitava non troppo lontano.
Come si chiamava? Ruggero. Il fidanzato di Dorella era proprio lui, il Prode Ruggero.

Lo so, volete sapere chi era, ma dovete aspettare la prossima puntata...